Modulistica

20160804_162114

MODULISTICA

Caccia al cinghiale in braccata 2017-18

Il consiglio direttivo dell’ATC VT2 ha stabilito che la quota di partecipazione per ogni componente della squadra di caccia al cinghiale 2017-18 (commisurata ai costi per gestione amministrativa delle squadre ed ai costi derivanti dallo smaltimento a norma di legge dei residui della macellazione non destinati al consumo umano e delle competenze spettanti al servizio sanitario, Disciplinare Regionale Titolo 1 art 5 punto 4) è :

  • € 20,00 (stessa quota della scorsa stagione venatoria)
  • € 5,00 come contributo una tantum (Disciplinare Regionale Titolo 1 art 5 punto 4), per la realizzazione da parte del tecnico faunistico, incaricato dall’ATC, della nuova zonizzazione e georeferenzazione delle zone di caccia in braccata proposte per la validazione da parte dell’ADA di Viterbo. 

Quindi Il caposquadra dovrà presentare all’ATC per la stagione 2017-18 il versamento totale del contributo di € 25,00 (venticinque/00) per ogni componente della squadra in braccata:

  • su c/c 1034056117
  • intestato a A.T.C. VT2 Tuscia Sud Caccia al cinghiale
  • causale “Iscrizione al registro delle squadre di caccia al cinghiale in braccata 2017-18


autocertificazione-e-richiesta-zona-vt2 (Pdf) (*)

autocertificazione-e-richiesta-zona-vt2 (doc) (*)
(*) Per potere presentare l’autocertificazione contenente anche la richiesta della zona in braccata, è necessario attendere l’atto determinativo della validazione da parte della A.D.A. di Viterbo delle zone proposte dall’ATC VT2 per la caccia in braccata (stagione venatoria 2017-18).

 Ammissione all’ATC VT2 Tuscia sud stagione venatoria 2017-18 [clicca qui]

 

Le  squadre che intendono esercitare la caccia al cinghiale nella forma della braccata, sono tenute a presentare la domanda e la richiesta di assegnazione della zona secondo i modelli predisposti e scaricabili. La richiesta dovrà pervenire all’ATC entro il 20 settembre 2016. 

Ammissione ATC VT2 – Stagione venatoria 2016-2017

 Indennizzo danni alle produzioni agricole vegetali

 Gestione faunistica venatoria del capriolo, daino, muflone e cervo: